All posts by admin

Solidarieta’ Napoletana per l’alluvione del Polesine del 1951

By | Centro Studi sulla Canzone Napoletana | No Comments

“Io sto con i cittadini di Gorino”   scrive   Matteo Salvini   sulla sua pagina Facebook, nell’ennesimo tentativo di trarre beneficio elettorale da fatti di cronaca che meriterebbero una riflessione profonda, a destra e a sinistra. 20 esuli – non li possiamo chiamare profughi, in quanto fuggono da guerre che negano a questi il ritorno – arrivano la sera, su di un autobus, a Gorino, frazione di Goro, piccolo paese di   600 anime . Forse  300 persone , animate “dalla paura verso l’altro”, prendono dei bancali in legno e bloccano la strada.

Naturalmente noi al sud non siamo angioletti del Paradiso,  non siamo certamente all’altezza di ergerci a censori buonisti…quando , invece, accade che dobbiamo dimostrare il nostro affetto e cuore per situazioni incresciose e/o drammatiche attraverso il nostro invidiabile idioma dimostriamo l’aspetto documentativo tali qualità che in fondo ci vengono da tutti riconosciute. In allegato una canzone scritta dal nostro amato Giuseppe Dell’Aquila e musicata dal poco noto E.Manna, nell’occasione dell’inondazione del Po del polesine accaduta nel novembre 1951, il disastro provocò circa 100 morti. La dedica che accompagna i versi è emblematica e significativa.litalia-chiagnemanna-e giuseppe-dellaquila

QUATTRO GIORNATE DI NAPOLI, UN CORTEO PER LE VITTIME CIVILI DELLA GUERRA.

By | Comunicati Stampa | No Comments

Oltre 25.000 i cittadini Napoletani che, tra il 1940 ed il 1943, sono morti nel corso dei feroci bombardamenti delle forze aeree alleate ma anche, dopo l’Armistizio dell’8 settembre del 1943, dei bombardieri tedeschi.
Una pagina di Storia drammatica che causò la distruzione di grandi Basiliche, monumentali edifici pubblici, scuole, teatri e migliaia di case e che vide cadere sotto il fuoco distruttore donne, uomini, bambini, anziani e dei quali se ne è persa la memoria se non per i superstiti e per i parenti di queste vittime innocenti dell’Odio e della Violenza.

Read More

NUOVE TENDENZE ARTISTICHE AL CENTRO ANTICO DI NAPOLI PER SALVARE LE MEMORIE DI NEAPOLIS

By | Comunicati Stampa | No Comments

Venerdì 31 luglio dalle ore 20,30 in Piazza Miraglia, all’ombra della trecentesca chiesa di san Pietro a Majella e quindi in prossimità delle mura di confine della Neapolis del V secolo a.C. che ancora si possono ammirare in parte nella odierna Piazza Bellini, il teatro e la musica delle nuove tendenze partenopee, Salvatore Viscovo, in arte onVroad con il progetto teatrale Delirio Creativo di Raffaele Bruno ed i Sonora Mundi, promuoveranno il progetto dell’Associazione I Sedili di Napoli – Onlus per la salvaguardia e la tutela delle innumerevoli memorie storiche, culturali ed artistiche, disseminate lungo tutto il reticolo della città antica: “Sembrano pietre…ma sono Radici”.

Read More